cioccolato,  crostate,  dolci,  torte,  torte al cioccolato

Crostata al cacao con ganache e crema all’arancia candita

sapete quando una se la ride sotto i baffi soddisfatta?
cioè, i baffi non li ho (anche se una leggera peluria data dai cambiamenti ormonali comincia a vedersi, ma non ditelo in giro!), ma questa settimana mi ha dato delle belle emozioni, e detto da una che da tempo non vive una seppur minima variazione d’umore non è poco!
torno un attimo indietro di più di 40 anni, dico QUARANTA anni, al cinema era uscito un film che avrebbe fatto parlare molto: Jesus Christ Superstar.

per me un colpo di fulmine!

ero d’accordo in pieno con la visione che si dava a questo figlio di Dio molto più umano che divino, mi identificavo in quella compagnia hippy che interpretava il film, anche se adesso non sembra ho avuto il mio bel passato fricchettone con tanto di capelli lunghi selvaggi, pantaloni a zampa e top cortissimi.

morale io quel film l’ho visto più di trenta volta e senza contare quelle in tv e in cassetta!

queste ore al cinema le ho condivise con una vecchia e cara amica, ancora più fricchettona di me perchè lei c’aveva il fisico, i tratti un po’ indiani, i capelli neri corvini e occhi a mandorla, io l’opposto, chiara di carnagione e biondastra.

eravamo inseparabili, amavamo andare in discoteca e ballavamo di tutto, poi come spesso succede la vita ti porta su altre strade, anche se nei momenti salienti ci siamo sempre ritrovate, amiche come sempre e con lo stesso bene reciproco.
un giorno di circa un mese fa mi chiama e mi dice che al Teatro Regio di Parma c’è il musical di JCS, non solo, c’è l’interprete originale del film, ormai vecchietto è vero, ma per noi era un tuffo nel passato irrinunciabile!

ho cercato i biglietti per mari e monti perchè ormai erano quasi esauriti, ma ce l’ho fatta, i due lasciapassare per i nostri meravigliosi anni erano nelle nostre mani!
inutile dire che eravamo al settimo cielo, che lo spettacolo è stato stupendo, che ci siamo tenute per mano in vari momenti, che abbiamo cantato e ballato come facevamo allora, che abbiamo urlato BRAVI a squarciagola, incuranti della nostra età che dovrebbe imporci di essere due signore attempate e perbenino, ma non lo saremo mai, la nostra visione delle cose è rimasta quella di tanti anni fa, amiamo quello che amavamo tanto tempo fa, ci vogliamo bene come allora!
è da tempo che non scrivo di me sul blog, mi ero un po’ stancata di alcune critiche sterili che mi chiedevano che senso aveva spifferare i fatti miei, ma questa cosa meritava di essere detta perchè è la testimonianza di un’amicizia che va oltre il tempo, oltre il quante volte ci si veda o senta, oltre le polemiche o le chiacchiere, è amicizia, punto e basta!
per concludere, ormai credo che la tournèe teatrale sia finita, ma se dovesse ricominciare e toccare le vostre città andateci, non ve ne pentirete!

dopo le chiacchiere arrivo alla ricetta di questa crostata.

ormai si sa che sono diventata dipendente dalle arance candite e che le metto in qualsiasi dolce (Teresa mi ha drogata!), mi mancava una crostata e dato che avevo preparato una frolla al cacao per dei biscotti e me ne era rimasta tantissima ecco che il neurone si è messo in moto cominciando ad immaginare la costruzione del dolce (si, io le ricette le “vedo” con la mente, sarò grave?).

mentre il guscio di frolla cuoceva ho aperto il frigorifero e cosa ti vedo lì davanti? un vasetto di ganache che mi era servita per un’altra torta, eccola lì, la mia crostata aveva preso la sua forma definitiva!
CROSTATA AL CACAO CON GANACHE E CREMA ALL’ARANCIA CANDITA:
per la frolla: (dose abbondante)
250g di farina00
50g di cacao
120g di zucchero
150g di burro
1 uovo
1 cucchiaio di arance candite frullate
un pizzico di sale
montare il burro con lo zucchero e quando diventa spumoso unire l’uovo, l’arancia e le farine,
impastare, formare una palla avvolgerla nella pellicola e metterla in frigorifero per 30 minuti,
accendere il forno e portarlo a 180°c
riprendere la frolla, stendere a uno spessore di 5 mm circa e trasferire in uno stampo da 22cm,
usare il resto per dei biscotti o tagliate le formine che preferite per delle decorazioni per la crostata da cuocere per 7-8 minuti,
ricoprire il guscio di frolla con un foglio di cartaforno, riempire di legumi secchi e cuocere per 20 minuti, trascorso questo tempo togliere i legumi e cuocere per altri 5 minuti,
togliere dal forno e far raffreddare la frolla.
per le arance candite:

1 arancia
250g di zucchero
250g di acqua
versare l’acqua e lo zucchero in una larga padella e mettere sul fuoco,
lavare a affettare l’arancia,
quando lo zucchero è completamente sciolto aggiungere le arance nello sciroppo e cuocere per 45 minuti,

mettere le arance a scolare su una gratella e conservare lo sciroppo in un vasetto,
frullare 2 fette di arance che serviranno per la frolla e la crema.

per la crema:

3 tuorli
60g di maizena
300g di latte
100g di sciroppo delle arance
1 cucchiaio di arancia candita e frullata
succo di 1 arancia
mescolare i tuorli alla maizena, unire lo sciroppo e parte del latte, mescolare con una frusta e mettere sul fuoco,unire il resto del latte e il succo d’arancia, cuocere fino a che la crema si addensa, quando è pronta aggiungere il cucchiaio di arancia candita frullata,
versare in una ciotola, coprire con pellicola a contatto della crema e far raffreddare.
per la ganache:

100g di cioccolato fondente
50g di panna fresca
tagliare il cioccolato, scaldare la panna e versarvi il cioccolato, mescolare fino a quando sarà completamente sciolto, versare in una ciotola e fare raffreddare.
finire la crostata:

una volta che tutte e tre le preparazioni saranno fredde prendere il guscio di frolla e versarvi la ganache, coprire con le fette d’arancia rimaste e ricoprire il tutto con la crema,
decorare a piacere.
se non volete fare le arance candite al posto dei 100g di sciroppo mettete 100g in più di latte ed usate scorza grattugiata al posto delle fette frullate, ma il mio consiglio come sempre è di provarle, sono buonissime!
vi chiederete dove sono finiti i miei buoni propositi sulla dieta, continuano ma il dolce della domenica non me lo puo’ togliere nessuno!
questa ricetta è adatta alla raccolta in corso che vede una staffetta di alcune foodbloggers e che ha per tema il cioccolato ogni mese abbinato ad un’ingrediente diverso, questo mese sono gli agrumi.

14 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.