biscotti,  Senza categoria

i cantucci …quanti modi di fare e rifare!

ormai ci sono contest, sfide e raccolte che scandiscono il mio tempo.
non so se questo sia un bene o un male, da un lato mi rendo conto di più dei giorni che filano via velocissimi e ahimè anche di invecchiare altrettanto velocemente (e non cominciate a dire ma nooo, non sei vecchia, ma che dici, sembri una ragazzina……no, ragazze, si invecchia e si sente pure di invecchiare!!), dall’altro per come sono fatta devo dire che queste scadenze mi servono perchè io non so mai a che giorno del mese siamo, non guardo mai il calendario, so che è giovedì ma non so se è l’8, il 22, o se siamo già passati al mese successivo!
suonata?
forse, ma distrattissima sicuramente!
non memorizzo niente, non ascolto e non guardo con attenzione quello che mi circonda, insomma, vivo in una sorta di bozzolo in cui il fuori mi arriva attutito.
un difetto?
boh!!
ma sono così, che faccio, cambio alla mia veneranda età? naaaa, non c’ho voglia, resto così và!

ed eccoci allora alla solita scadenza mensile con i quanti modi di fare e rifare, chiamiamolo il nostro esperimento interattivo mensile ideato da Anna ed Ornella che questa volta ci ha portate a casa di Tiziana per fare una bella infornata dei suoi cantucci!

 

 

io adoro i cantucci, insieme alla sbrisolona sono i dolci secchi che preparo ad ogni cena con amici perchè oltre il dessert cremoso credo siano adattissimi da sgranocchiare mentre la serata scivola via fra le ultime chiacchiere e l’ultimo bicchiere di passito, o vin santo o anche un buon frizzantino!

ho fatto volentieri la sua ricetta che è leggermente diversa dalla mia sia per dosi che per l’uso del lievito.
faccio un copia incolla della sua premettendo che io ho fatto mezza dose.

 

INGREDIENTI:

1 kg di farina 00 – 700 gr di zucchero – 1 bustina di lievito per dolci – 7-8 uova – succo e scorza di un limone
1/2 kg di mandorle non spelate – latte q.b. – un tuorlo per spennellare e zucchero semolato per spolverizzare

PREPARAZIONE

Sulla spianatoia formate una fontana con la farina, lo zucchero e il lievito ( la quantità di zucchero potrà sembrarvi esagerata, ma vi assicuro che i biscotti non sono affatto dolci ). Aggiungete la scorza del limone e impastate poi con le uova. Unite le mandorle e il succo di limone e continuate ad impastare. Se serve aggiungete un po’ di latte. Dovete ottenere un impasto denso e omogeneo. Con l’aiuto di un cucchiaio o di una spatola, modellate l’impasto in 4 o 5 filoncini di circa 3 cm di larghezza, sulla placca da forno foderata di carta forno

Spennelateli con un rosso d’uovo sbattuto con poca acqua e spolverizzateli con zucchero semolato. Cuoceteli in forno già caldo a 180 gradi non ventilato per 15 – 20 minuti. Poi toglieteli dal forno e tagliate i filoncini in diagonale, formando i cantucci.
Rimetteteli in forno per una ventina di minuti a 140 gradi per farli asciugare.

buoni, croccanti e finiti in tanti bei sacchettini da regalare oltre naturalmente sulla mia tavola di Natale, pucciati in un buon Franciacorta satèn!

al prossimo mese da Francesca e le sue fettuccine dolci!!

Condividi

37 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.