hummus-avocado
antipasti,  secondi,  secondi di pesce

Hummus con avocado e gamberoni

Il bello delle ricette è che le puoi leggere, trascrivere, rielaborarle a seconda dei tuoi gusti, togliere o aggiungere qualche ingrediente inventando magari nuovi accostamenti.
Si chiama cucina creativa, evoluzione, contaminazione.
Questo è successo per la ricetta di oggi, una salsa ai ceci e avocado vista sempre nel Keep calm and what’s for dinner sulla pagina Fb di Mtchallenge, ricetta che Mariella ha proposto accompagnata da una fajitas ai funghi.
Io avevo in casa solo i ceci e l’avocado e nessuna voglia di uscire per comprare tutto il resto, dopo una rapida consultazione ho deciso che avrei fatto solo la salsa e ci avrei pucciato dei gamberoni appena scottati in padella.
Ah, non avevo neanche le tortillas e grazie a un’altra ricetta del Keep calm, questa volta di Chiara, le ho fatte io usando una farina bio di tipo 1, mica per fare la figa eh, solo perchè in casa mi era rimasta solo questa! 😀

PS:
ieri sera ho tostato del normale pane in cassetta e mentre aspettavo che cuocesse la pasta ho servito questo hummus agli amici tacendo l’ingrediente segreto perchè uno di questi non mangia nulla che sia di natura vegetale, che sia verdura o frutta, non immaginate la mia goduria mentre lo vedevo spalmare tartine a tutto spiano! 😀 😀

 

 

 


Hummus con avocado e gamberoni:

400g di ceci in scatola scolati
1 avocado
1 spicchio d’aglio
succo e scorza di 1 limone
2 pomodori (io pomodorini gialli e rossi)
lattuga
sale

Dopo aver ben sgocciolato i ceci versarli nel boccale del mixer insieme all’avocado privato di nocciolo e buccia, l’aglio, il limone, un pizzico di sale,
frullare grossolanamente, aggiustare di sale e tenere da parte,
tagliare a striscioline la lattuga e a dadini i pomodori lavati e svuotati dall’acqua di vegetazione e semi,
scaldare una padella e cuocere i gamberoni sgusciati un paio di minuti per parte,
servire con le tortillas spalmate di salsa, qualche strisciolina di insalata e pomodoro.

Tortillas:

150g di farina (io di tipo 1)
1 cucchiaio di olio
1 cucchiaino di bicarbonato
1/2 cucchiaino di sale
acqua q.b.

Impastare gli ingredienti aggiungendo poca acqua per volta fino ad ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso,
avvolgere nella pellicola e lasciare riposare almeno 30 minuti,
mettere a scaldare una padella larga e piatta,
tagliare l’impasto in due, io in tre pezzi perchè volevo le tortillas più piccole, stendere sottilmente e cuocere nella padella 2 minuti per lato,
servire le tortillas intere o a spicchi.

 

 


 

 

Condividi

6 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.