dolci,  dolci al cucchiaio,  torte

mattonella alla crema di ricotta e arance

non insultatemi!!
è il terzo post consecutivo in cui posto un dolce, ed è il terzo con le stupende arance candite copiate da Teresa, ma come si fa a resistere con una bontà simile?
lo sciroppo lo infilo perfino nel tè ed è stupendo, le arance se non le sgnaffo in un dolce me le mangio così come sono, se sono frullate e mescolate a miele e vaniglia sono un delirio…..io finchè ci saranno arance sul mercato continuerò a candire, ecco cosa farò!
e veniamo a questa delizia, in realtà non è niente di eccezionale, ma giocando con un minimo di presentazione devo dire che fa la sua porca figura!
l’assaggio è rimandato a stasera che ho a cena due amiche (che non vengono per stare in compagnia ma per arrivare in fretta al dessert), ma sono sicura che sarà buonissimo, almeno dalla crema raccolta col cucchiaino a fine preparazione sembrerebbe proprio di si!
quel lenzuolino che vedete sopra altro non è che gelatina di panna, avevo dell’agar agar e ci ho provato, purtroppo essendo il mio neurone limitato ho sbagliato le misure e non sono riuscita a coprire i lati, ma un bel chissene……. mette a posto tutto, che dite?

MATTONELLA ALL’ARANCIA CANDITA:

per le arance:

1 arancia
250ml di acqua
250g di zucchero

in una larga padella fare sciogliere lo zucchero con l’acqua, lavare e affettare l’arancia e metterla nello sciroppo, coprire e cuocere a fiamma bassa per 45 minuti,
scolare le fette su una gratella e versare lo sciroppo in un vasetto.

per la bagna:

100ml di acqua
50ml di sciroppo di arance
rum

mettere sul fuoco e sobbollire per 10 minuti, lasciare raffreddare

per la crema:

250g di ricotta
250g di panna fresca
zucchero a velo
4 fette di arancia candite
sciroppo di arance

inoltre:

biscotti oro saiwa
200ml di panna
3g di agar agar

montare la panna ben soda, montare la ricotta per farla diventare più cremosa ed aggiungerla alla panna,
unire le arance tagliate a pezzettini piccoli e sciroppo e zucchero a velo fino ad ottenere il livello di dolcezza preferito mescolando dal basso verso l’alto per non smontare la crema,
rivestire una teglia quadrata 20×20 circa con la pellicola trasparente e fare uno strato di biscotti,
spennellarli con la bagna ed unire un terzo della crema,
continuare a fare gli strati finendo con uno di biscotti,
coprire con altra pellicola, appiattire e livellare bene e mettere in frigorifero,
mettere la panna in un pentolino insieme all’agar agar mescolando con una frusta per sciogliere completamente la polvere, portare a bollore e cuocere per 2-3 minuti,
preparare una teglia bassa e quadrata o rettangolare coperta con pellicola, versarvi la panna avendo cura che si distribuisca in modo omogeneo e mettere a solidificare in frigorifero.
al momento di servire togliere la pellicola che copre la torta, capovolgere la mattonella sul piatto di portata ed eliminare il resto della pellicola,
coprirla con la gelatina di panna, staccare delicatamente la pellicola e guarnire con fette di arancia candite e qualche pistacchio.

PS:
AGGIORNAMENTO FETTA:

 

 

no dico, rende l’idea?

 

 

 

29 commenti

Rispondi a Renza Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.