dolci,  mtc,  Senza categoria

crostata sbriciolata alle castagne con confettura ai frutti di bosco e nocciole caramellate

eccomi qui allettata, o addivanata se vi piace di più, perchè oltre letto e divano non posso andare!
ghiaccio sul piedone tutto il giorno, antidolorifici a palla, scarpetta da cenerentola e stampelle, ecco il mio bagaglio al seguito.
ma la voglia di mettere le mani in pasta è tanta, e per ironia mi vengono in mente mille idee che prima manco col lanternino che le trovavo!
appena metto il piede a terra è come se mi esplodesse dentro una bomba, pulsa, strappa, brucia, si gonfia che sembra scoppiare dentro la fasciatura, per cui c’è poco da fare le eroine e sfidare il dolore, meglio stare cucce cucce e aspettare tempi migliori!
ma le donne si sa che non riescono a stare ferme con le mani in mano, inventano strategìe pur di poter fare qualcosa e così è stato per me per poter infornare questa torta, dalla scarpina  modello Giuditta al modello Fenicottero!
con una stampella da un lato, il piedone sollevato e ogni tanto appoggiato a una sedia sono arrivata fino in fondo, ed ora aspetto di prepararmi un tè e gustarmi una fetta di questa crostata particolare che se siete fan come me delle castagne dovete provare!

ho un libro sulla cucina povera dell’Appennino Emiliano e fra le varie ricette, tutte poverissime ma sostanziose come doveva essere la cucina di allora, c’è una torta di castagne.
leggendola mi rendo conto che alla fine deve essere un mappazzone tremendo, ma dalla ricetta rubo l’accostamento con la marmellata ai frutti di bosco e aggiungo delle nocciole caramellate, d’altronde è il bosco che dà tutti questi frutti preziosi, insieme devono stare bene per forza no?
CROSTATA ALLE CASTAGNE, CONFETTURA AI FRUTTI DI BOSCO E NOCCIOLE CARAMELLATE:
per prima cosa mettere 100g di nocciole pelate su una teglia da forno ricoperta con apposita carta, cospargerle di zucchero e infornarle fino a quando saranno caramellate, toglierle dal forno, lasciarle intiepidire e tagliarle grossolanamente.
230g di farina00
120g di farina di castagne
140g di zucchero
20g di cacao amaro
100g di burro freddo
1 uovo
un cucchiaino di estratto di vaniglia
un pizzico di sale
Fior di frutta Rigoni di Asiago ai frutti di bosco
mescolare le farine con il lievito, lo zucchero e il cacao, unire il burro freddo a tocchetti e impastare velocemente per intridere le polveri,
aggiungere il pizzico di sale, la vaniglia e l’uovo e impastare lasciando che l’impasto resti sbriciolato,
foderare di cartaforno il fondo di una tortiera con cerniera apribile, cospargere con metà impasto compattandolo e facendolo salire leggermente sui bordi,
stendere il Fior di frutta e coprire col resto dell’impasto cercando di fare delle grosse briciole,
cospargere con le nocciole e cuocere in forno a 180°c per 30 minuti o a seconda dei vostri forni.
OPS!
dimenticavo!
questa è un’altra idea per MTC e il tema lanciato da Serena: le castagne!
 

 

21 commenti

Rispondi a Maninpasticcio di Antonella Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.