dolci,  torte

schiacciata ai ciliegioni di Vignola

 
 

 

 
 
terminata la fase gelateria torno con un’altro dolce ma da forno, forno che non ho acceso coi caldi infernali dei giorni scorsi, è una ricetta che ho fatto prima che scoppiassero tutti i vari Caronte, Minosse e tutta l’Iliade, l’Odissea e anche l’Eneide! 
forse oggi potrei pensare di approfittare di questa pausa frescolina per infornare qualcosa, ma i preparativi per le vacanze urgono, sono indietro e disorganizzata come non sono mai stata!

chissà se i cambiamenti di questo ultimo anno stanno influenzando la mia voglia di vacanza, ma non ne voglio parlare perchè mi sono imposta di affrontare le cose giorno per giorno, di non torturarmi il cervello coi se e i ma e i però, basta!

 
così passiamo alla ricetta che poi mi attende un pomeriggio di ultime spese, di liste e di vestiti da rinfrescare!
 
questa torta facile e veloce l’avevo già fatta tempo fa usando della profumatissima uva fragola, la ricetta originale non prevede frutta nell’impasto ma dovrebbe essere tagliata a metà e farcita con panna montata.
è una ricetta che mi ha dato un’amica toscana che lei chiama schiacciata fiorentina, non è quella col lievito di birra ma una torta soffice e umida che si mantiene a lungo.
io devo sempre cambiare le ricette e metterci il mio zampino e questa volta ho usato dei magnifici ciliegioni di Vignola.  
 
  
 
 
SCHIACCIATA AI CILIEGIONI DI VIGNOLA:
 
15 cucchiai di zucchero

2 uova intere
15 cucchiai di farina
1 bicchiere di latte
1 bustina di lievito
vanillina
scorza di limone grattugiata
10 cucchiai di olio di semi

mie aggiunte:

350gr di ciliegioni di Vignola
essenza di vaniglia al posto di vanillina e scorza di limone

montare bene le uova con lo zucchero e quando saranno ben gonfie aggiungere la farina alternata al latte continuando a sbattere,
unire il lievito, la vaniglia, un pizzico di sale e l’olio, sempre sbattendo,
imburrare e infarinare una teglia rettangolare, io uso sempre questa della Pavoni, e versarvi l’impasto,
aggiungere le ciliegie che col loro peso sprofonderanno da sole e cuocere a 180° per 25-30 minuti.

 
facile vero?
la prossima volta (a settembre) la farò secondo i sacri crismi con un goloso strato di panna, magari con dentro una macedonia, che dite?
 
aggiungo questa torta alla mia raccolta, voi quali ricette con la frutta mi mandate?
 
 
 

31 commenti

Rispondi a Angelica Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.