Senza categoria

biscotti napoletani all’amarena….sono una scambista!

capita a tutti, lo so.
ci sono giorni in cui non ne imbrocchi una che una.
anche la più semplice delle azioni si trasforma in un’apocalisse e ti trovi a lottare, fare le contorsioni che neanche un serpente anche per una banale caduta di un cucchiaino, che naturalmente non contento di cadere e basta senz’altro è anche pieno di crema e va a sbattere schizzando per mezza cucina!
non è caduto nessun cucchiaino stavolta, ma per fare una semplice frolla ci ho messo una serata e una mattina interi!
e questo in prossimità delle feste natalizie, quando avevo in mente mille cose da fare, finire, comprare e dove la mia già nota scarsità di tempo (che poi non è il tempo che mi manca ma l’incapacità di gestirlo) era aggravata anche dall’ansia da prestazione che mi prende alla gola ogni volta che devo preparare anche solo per UNA persona in più!
partiamo dall’inizio.
questa ricetta non è mia, è di Tina, io e lei siamo state accoppiate (niente che vada contro natura) da Cinzia nella sua carinissima iniziativa, se non siete ancora iscritte correte dai, non c’è scadenza ed ogni tanto Cinzia ci sorteggerà e ci accoppierà (n’atra vota) permettendoci di prendere legalmente una ricetta le una dalle altre!
bello vero??
quindi mi piace e accetto volentieri chiedendo però a Cinzia di darmi i “miei” tempi, cosa che lei molto gentilmente mi concede.
i “miei” tempi sono stati credo un paio di mesi (vergognosamente schifosa) e come se non bastasse sono talmente tanto rincoglionita che non mi ero accorta che Tina è in gruppo su fb che frequento abitualmente….l’illuminazione l’ho avuta solo un paio di settimane fa al grido di “scusa, ma sei tu la Tina del mio scambio di ricette??”!!! 
probabilmente il neurone si è improvvisamente svegliato e mi ha dato una sferzata di lucidità, meglio tardi che mai ma non oso immaginare quello che avrà pensato lei!!
però la ricetta l’avevo già scelta eh, quello l’ho fatto subito appena mi è stato detto il blog, un’occhiatina veloce e subito ho deciso per questi biscotti, era da tanto che volevo farli e quale migliore occasione!
faccio la frolla, tutto bene, metto la pallotta in frigo, ritiro fuori dopo un oretta, stendo e per fortuna scappa una bricioletta e l’assaggio…….
non avevo messo lo zucchero!!
corro al pc per un sos disperato (si, vado un poco in palla) e chiedo su fb se posso aggiungerlo e reimpastare, mi dicono di si e procedo ma l’impasto diventa durissimo e qui la genialata di aggiungere qualche goccia di acqua gelata…….
uno spatascio totale!!!
e adesso???
adesso è ormai dopo cena, ci vedo doppio dal sonno e decido di rimetterla in frigorifero sperando nel miracolo.
il mattino dopo la riprendo e si è leggermente indurita, ma non abbastanza per essere lavorata per cui non mi resta che farla di nuovo….e questa volta con lo zucchero!
dopo tutto questo papiè vi dico che:
i biscotti napoletani all’amarena come tutte le cose create per riciclare gli avanzi sono buonissimi
ringrazio Cinzia per la sua bella iniziativa sperando la prossima volta di essere più veloce
ringrazio Tina per la sua ricetta
e che vi metto un copia-incolla dal suo blog con fra parentesi le mie piccole modifiche!
Per la pasta frolla:

270 g farina
1 tuorlo
1 uovo intero
90g burro a temperatura
100 g zucchero
2 cucchiaini di lievito per dolci

Per il ripieno:

150gr pandoro (io pan di spagna)
3 cucchiai abbondanti  marmellata di amarene (marmellata di visciole fiordifrutta bio Rigoni di Asiago)
2-3 cucchiai rasi di cacao amaro
Un po’ di liquore strega o rum
1/2 albume
50 g zucchero a velo

procedimento:
Preparate la pasta frolla mescolando tutti gli ingredienti e lasciarla riposare avvolta in pellicola almeno mezz’ora in frigo..prepariamo il ripieno.Frulliamo il pandoro (pandispagna) in un mix aggiungiamo la marmellata sciolta qualke minuto al microonde (fiordifrutta bio Rigoni di Asiago alle visciole senza scioglierla al micro)..aggiungiamo il cacao e il liquore ..amalgamare bene.Prendere la frolla e stenderla..posizioniamo il ripieno al centro e chiudiamo a portafoglio..la chiusura mettetela sotto..fare la glassa montando l’albume con lo zucchero e spennellarlo sopra..con uno stecchino fare delle strisce con la marmellata..tagliarli con una rotella o un coltello e formate i biscotti..mettere i biscotti su teglia rivestita di carta forno..cuocere a 180°per 15 minuti circa
Ho dimenticato di dire che vanno consumati il giorno dopo e possono essere conservati per settimane in appositi contenitori











e la frolla venuta male l’ho buttata?
ma neanche per sogno!
ho leggermente infarinato due fogli di carta forno, l’ho messa in mezzo e l’ho stesa col mattarello, ci ho spalmato una bella dose di Nocciolata Rigoni di Asiago , arrotolata nel  foglio di cartaforno tipo un salamotto e cotta in forno…..troppo buona!



ps:
non so da dove mi sia uscito quel neretto….perchè il neurone si è riaddormentato sapete……..

30 commenti

Rispondi a Scarlett: Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.